Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23563 - pubb. 07/05/2020

La rilevanza degli interessi moratori ai fini del computo del c.d. tasso soglia non trova ostacolo nel fatto che essi non concorrono a determinare il TEGM

Tribunale Bari, 20 Aprile 2020. Est. Assunta Napoliello.


Tasso di mora usurario - Interessi moratori e corrispettivi - Rilevazione del TEGM



La rilevanza degli interessi moratori ai fini del computo del c.d. tasso soglia non trova un ostacolo nel fatto che essi non concorrono a determinare il TEGM (ossia il tasso effettivo globale medio applicato per operazioni omogenee in un determinato periodo sulla base del quale si determina il c.d. tasso soglia.

Il tasso soglia fissato in una misura sensibilmente superiore a quella del TEGM serve proprio a tener conto di variabili inerenti al singolo rapporto, variabili tra le quali ben potrebbe rientrare anche l’inadempimento e la connessa applicazione degli interessi moratori convenzionalmente pattuiti. (Giuseppe Baldassarre) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Giuseppe Baldassarre del Foro di Bari


Il testo integrale