Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15014 - pubb. 18/05/2016

Azione di spoglio e detenzione qualificata

Tribunale Roma, 12 Maggio 2016. Est. Persico.


Azioni possessorie – Azione di manutenzione – Legittimazione attiva – Detentore qualificato – Esclusione

Azioni possessorie – Sostituzione chiavi immobile – Tutela – Azione di manutenzione

Azioni possessorie – Detentore qualificato – Fattispecie



Il detentore qualificato è legittimato all’azione di spoglio di cui all’art. 1168 c.c., ma non all’azione di manutenzione nel possesso di cui all’art. 1170 c.c. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)

La sostituzione ad opera del proprietario delle chiavi dell’appartamento in cui vive un soggetto, al quale le nuove chiavi non sono state consegnate, pur consentendogli di conservare il godimento dell’immobile con l’assistenza del proprietario per l’apertura dell’appartamento, non costituisce estromissione, ma semplice modificazione qualitativa delle facoltà di godimento dell’immobile tutelabile con l’azione di manutenzione. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)

E’ detentore qualificato dell’immobile, tutelabile con l’azione possessoria, colui il quale è stato accolto stabilmente e non in via transitoria ed occasionale nella abitazione dal proprietario, vivendovi stabilmente per diversi anni e abitandovi tuttora, abbia sempre avuto il possesso delle chiavi, dimostrando di essere anche in possesso di ricevute di pagamento di un’utenza telefonica dallo stesso usata all’interno della casa. (Francesco Mainetti) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell'Avv. Francesco Mainetti


Il testo integrale