Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 21754 - pubb. 30/05/2019

Finanziamento soci e postergazione: proroga ex lege della scadenza del finanziamento e onere della prova

Tribunale Roma, 05 Febbraio 2019. Est. Romano.


Finanziamento soci – Rimborso – Postergazione – Presupposti – Effetti – Soddisfazione degli altri creditori come condizione sospensiva del diritto al rimborso – Proroga ex lege della scadenza del finanziamento



Il presupposto della postergazione è costituito dalla situazione di crisi che ponga la società a rischio di insolvenza. In altre parole, il finanziamento del socio deve essere postergato quando, secondo un giudizio di prognosi postuma, nel momento in cui venne concesso, era altamente probabile che la società, rimborsandolo, non sarebbe stata in grado di soddisfare regolarmente gli altri creditori.

La postergazione legale, prevalendo sul regolamento negoziale, esige il rispetto della preferenza dei terzi con la conseguenza che la soddisfazione degli altri creditori si pone come condizione sospensiva del diritto al rimborso, idonea, in particolare, a produrre l'effetto di prorogare ex lege la scadenza del finanziamento sino al momento di suo avveramento e ad impedire in tal modo l’esigibilità del credito del socio la quale deve reputarsi sospesa sino alla soddisfazione degli altri creditori.

E’ onere della parte che rileva il carattere postergato dei finanziamenti dimostrare la ricorrenza nella fattispecie degli elementi soggettivi ed oggettivi che la integrano. (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Il testo integrale