Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 15882 - pubb. 05/10/2016

Dichiarazione di fallimento: ricorso e decreto di convocazione vanno notificati alla incorporante

Cassazione civile, sez. I, 11 Agosto 2016, n. 17050. Est. Rosa Maria Di Virgilio.


Fallimento - Dichiarazione - Procedimento - Convocazione del debitore - Instaurazione del contraddittorio - Fusione societaria - Notifica del ricorso e del decreto di convocazione alla incorporante



Ai fini della corretta instaurazione del contraddittorio ex art. 15 legge fall., il ricorso per la dichiarazione di fallimento ed il decreto di convocazione vanno notificati alla società incorporante, che ai sensi dell'art. 2504-bis c.c. assume i diritti e gli obblighi della società partecipante alla fusione, proseguendo in tutti i rapporti della stessa, anche processuali, anteriori alla fusione, pur conservando la propria identità la società incorporata ai fini della eventuale dichiarazione di fallimento".


Massimario Ragionato



Il testo integrale