Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23057 - pubb. 11/01/2019

Sulla tempestività della dichiarazione di fallimento di una società di fatto

Cassazione civile, sez. I, 24 Febbraio 2016, n. 3621. Pres. Di Palma. Est. Ferro.


Società di fatto - Fallimento - Tempestività - Cancellazione dal registro delle imprese dell'impresa apparentemente individuale - Protrazione per oltre un anno - Irrilevanza - Fondamento



Ai fini della tempestività della dichiarazione di fallimento di una società di fatto, non assume alcun rilievo la circostanza che l'impresa apparentemente individuale, ad essa in realtà riferibile, sia stata cancellata dal registro delle imprese da oltre un anno, posto che la società, sia pur di fatto, assume un'identità soggettiva distinta da quella delle persone (fisiche e non) che la compongono. (massima ufficiale)


Massimario Ragionato



Il testo integrale