Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 23804 - pubb. 01/07/2020

Sindacato del tribunale sull’accordo di ristrutturazione dei debiti attraverso le informazioni fornite dall’attestatore

Tribunale Treviso, 19 Settembre 2019. Pres. Fabbro. Est. Petra Uliana.


Accordi di ristrutturazione dei debiti - Natura - Procedura concorsuale -  Sindacato del tribunale - Valutazione della attestazione del professionista - Adeguatezza delle informazioni fornite dall’attestatore - Finalità



La natura di procedura concorsuale degli accordi di ristrutturazione dei debiti di cui all’articolo 182 bislegge fall. depone a favore della tesi secondo la quale il tribunale esercita sull’accordo di ristrutturazione un sindacato che non è limitato ad un controllo formale della documentazione richiesta, ma si estende alla verifica di legalità sostanziale dell'accordo stesso, mediante una valutazione della attestazione del professionistaanaloga a quella esercitata nella procedura di concordato preventivo.
Il tribunale deve quindi sindacare l'adeguatezza delle informazioni fornite dall’attestatore, verificando che i dati forniti trovino adeguatiriscontri, affinché l’attestazione sia idonea a consentire l’esercizio del diritto di voto dei creditori sulla base di una corretta informazione.
[Nel caso di specie, il tribunale ha ritenuto di dover approfondire, in contraddittorio col debitore e l’attestatore, alcune carenze contenutistiche dell'attestazione tra le quali la violazione delle norme in materia di veritiera indicazioni dei crediti.] (Franco Benassi) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale