Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 24284 - pubb. 01/10/2020

Obbligo di rimozione dei contenuti lesivi del diritto alla reputazione commerciale

Tribunale Roma, 21 Settembre 2020. Est. Cecilia Pratesi.


Procedimento d’urgenza per recensioni di natura diffamatoria - Ordinanza cautelare - Ricorso ex art. 700 c.p.c. - Art. 15, 16, 17 D.lgs. n. 70 del 9.04.2003



Il diritto alla reputazione commerciale prevale sul diritto alla critica nel momento in cui quest’ultima non si limita a semplici giudizi negativi, impressioni soggettive o sentimenti di disagio relative ad una attività commerciale, bensì si trasformi in accuse su fatti specifici di notevole gravità sul piano etico e giuridico. A fronte alla contestazione della parte ricorrente e della richiesta di rimozione dei suddetti commenti, si forma in capo al provider l’obbligo di intervento e di rimozione dei contenuti, così come configurato dall’art. 16 del D.lgs. n. 70 del 9.04.2003. (Paolo Maselli) (riproduzione riservata)


Segnalazione dell’Avv. Paolo Maselli


Il testo integrale