Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 27531 - pubb. 23/06/2022

Il danno morale si realizza nel momento stesso in cui l'evento dannoso si verifica

Cassazione civile, sez. VI, 13 Aprile 2022, n. 12060. Pres. Scoditti. Est. Guizzi.


Danno morale - Liquidazione - Periodo di effettiva sopravvivenza della vittima - Rilevanza - Esclusione - Ragioni



Il danno morale, quale sofferenza interiore patita dal soggetto leso, si realizza nel momento stesso in cui l'evento dannoso si verifica, di modo che la sua liquidazione dev'essere effettuata con riferimento a tale momento, senza che assuma rilievo la durata del periodo di residua sopravvivenza della vittima, come invece accade con riferimento alle ripercussioni afferenti alla sfera dinamico-relazionale del soggetto, naturalmente suscettibili di proiezione futura in rapporto alla sua effettiva permanenza in vita. (massima ufficiale)


Il testo integrale