Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 14405 - pubb. 10/11/2015

Questione di costituzionalità dell'art. 10 l.f. ove non consente la dichiarazione di fallimento oltre l'anno qualora sia stata nel frattempo presentata domanda di concordato preventivo

Tribunale Verona, 09 Ottobre 2015. Est. Lanni.


Dichiarazione di fallimento - Cancellazione dal registro delle imprese - Presentazione di domanda di concordato preventivo durante la pendenza del termine di cui all'art. 10 legge fall. - Questione di costituzionalità



E' rilevante e non manifestamente infondata la questione di legittimità costituzionale, per contrarietà agli artt. 3 e 24 della Costituzione, dell'art. 10 legge fall. nella parte in cui non consente la dichiarazione di fallimento anche oltre il termine di un anno dalla cancellazione del registro delle imprese, in esito alla procedura di concordato preventivo instaurata durante la pendenza del termine e con la dichiarazione di inammissibilità della domanda o la dichiarazione di revoca dell'ammissione o la mancata approvazione della proposta o la reiezione all'esito del giudizio di omologa. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Segnalazione dell'Avv. Paola Cuzzocrea


Il testo integrale