Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 27532 - pubb. 23/06/2022

Come devono essere redatti i bilanci relativi agli ultimi tre esercizi da produrre con la richiesta di ammissione al concordato preventivo

Cassazione civile, sez. I, 16 Maggio 2022, n. 15650. Pres. Scaldaferri. Est. Lamorgese.


Concordato preventivo – Bilanci – Redazione – Modalità



Il richiedente l’ammissione al concordato preventivo deve depositare i bilanci relativi agli ultimi tre esercizi e l’elenco nominativo dei creditori con l’indicazione dei rispettivi crediti, documenti, questi, che devono essere redatti secondo struttura e caratteristiche assimilabili a quelle dei bilanci delle società di capitali, in particolare con riferimento all’osservanza dei princìpi generali dettati dagli artt. 2423 e 2423-bis c.c. .

Per le società di persone che svolgono attività commerciale, si tratta dei bilanci e dei conti dei profitti di cui all’art. 2217, comma 2, c.c., redatti secondo i criteri previsti dalla legge per le società per azioni in quanto compatibili, nonché nei rendiconti annuali resi dai soci amministratori ai soci che non partecipano all’amministrazione (art. 2261, comma 2, c.c.) che devono essere redatti nell’osservanza dei principi generali dettati dal codice civile per la redazione del bilancio delle società di capitali. (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale