Il Caso.it, Sez. Giurisprudenza, 8723 - pubb. 27/03/2013

Leasing scaduto prima del fallimento, ammissione al passivo del prezzo di opzione residuo e diritto del curatore al versamento del ricavato dalla vendita del bene restituito

Tribunale Vicenza, 18 Settembre 2012. Est. Limitone.


Fallimento – Stato passivo – Opposizione – Leasing – Naturale scadenza del contratto anteriore al fallimento – Restituzione del bene – Prezzo di opzione – Ammissione al passivo – Vendita da parte del concedente – Ricavato al netto delle spese di custodia – Credito del fallimento (art. 72quater l.f.).



Il concedente del leasing naturalmente scaduto prima del fallimento ha diritto di insinuarsi al passivo per il prezzo di opzione residuo, comprese le spese e gli interessi contrattuali, ma deve versare al curatore il ricavato della vendita del bene che gli è stato restituito (al netto delle spese). (Redazione IL CASO.it) (riproduzione riservata)


Massimario Ragionato



Il testo integrale